ti trovi in:  Home > Bizantine philology > Segnalazioni bibliografiche

7Bcc3


Giudice F., «Memoria» paleocristiana a Nea Paphos (Cipro), in Cassiodorus 1 (1995), pp. 243-252, 4 tavv.
— Si tratta di una piccola basilica paleocristiana (fine IV sec. - inizio V), sovrapposta a un santuario ipogeico ellenistico romano, altrimenti noto come tempio di Apollo a Toumballos. Č possibile che essa si debba collegare con la presenza di s. Ilarione a Paphos di cui parla la Vita Hilarionis di san Gerolamo (BHL 3879).

Angiolini Martinelli P., Pittura tardobizantina a Cipro: l’esempio di Kaminaria, in Byzantina Mediolanensia. V Congresso Nazionale di Studi Bizantini (Milano, 19-22 ottobre 1994). Atti a cura di Fabrizio CONCA, Soveria Mannelli-Messina 1996 (Medioevo Romanzo e Orientale. Colloqui, 3), pp. 27-37 — Sugli affreschi delle due chiese della Panaghia Theotokos e di S. Basilio nel villaggio cipriota di Kaminaria, databili agli inizi del XVI secolo.

Andrea Luzzi


Top of pageAbout usEdizioni SpoliaJoin the Spolia teamRassegna stampaPartnerIn Italiano